welfare-m74solution

Realizziamo piani di welfare aziendale

Supportiamo le aziende nello sviluppo di piani di welfare aziendale al fine di soddisfare le esigenze delle risorse umane, favorendo produttività e benessere aziendale in un’ottica di ottimizzazione fiscale.

Definiamo le misure di welfare a partire dalla conoscenza approfondita della popolazione aziendale. Siamo convinti che il primo passo per definire un piano di welfare aziendale efficace – in grado di favorire benessere e produttività – consista nella conoscenza delle risorse umane presenti in azienda relativamente alle caratteristiche anagrafiche, sociali e familiari e alle loro connesse esigenze.

Valutiamo la fattibilità tecnica ed economica delle misure di welfare aziendale implementabili con il management aziendale e le eventuali rappresentanze sindacali.

Accompagniamo le aziende nei processi di contrattazione di secondo livello (aziendale o territoriale) per la definizione degli accordi funzionali all’introduzione delle misure di welfare aziendale.

Monitoriamo le misure di welfare aziendale, al fine di verificarne e garantirne sempre l’efficacia. I bisogni della popolazione aziendale possono mutare nel tempo. Un piano di welfare deve essere in grado di recepire nuove e/o diverse istanze, fornendo risposte sempre mirate.

Cos’è il welfare aziendale?

Il welfare aziendale si configura come un sistema integrativo di prestazioni non monetarie volte a favorire la produttività dell’impresa e il benessere dei lavoratori e delle loro famiglie: benefit, beni e servizi che consentono ai lavoratori e alle loro famiglie l’accesso a prestazioni erogate internamente e/o esternamente all’azienda. L’indirizzo è sempre più quello di offrire piani di welfare personalizzati, che consentano al singolo dipendente di scegliere, all’interno di un definito budget di spesa, autonomamente il pacchetto di benefit beni e servizi in grado di meglio rispondere alle necessità proprie e della propria famiglia e favorirne il benessere. Bisogni che cambiano nel tempo e che possono mutare in relazione in funzione di elementi quali il ciclo di vita, l’organizzazione familiare, la presenza di figli in età scolare e/o di genitori anziani.

Perché realizzare un piano di welfare aziendale?

Le misure di welfare sono in grado di rispondere ad una pluralità di obiettivi, sia sul lato lavoratori che sul lato azienda.

per l’azienda

  • riduzione dei tassi di assenteismo e del turn over aziendale, favorendo il benessere aziendale e dando risposta ai bisogni personali e familiari dei dipendenti;
  • aumento della produttività, rafforzando senso di appartenenza e favorendo l’equilibrio vita-lavoro;
  • aumento della capacità di attrarre e trattenere talenti, rendendo l’azienda ambita sul mercato del lavoro;
  • aumento della capacità di perseguire e preservare la flessibilità aziendale, promuovendo la conciliazione vita-lavoro;
  • ottimizzazione delle politiche di incentivazione, grazie alle agevolazioni fiscali previste per le misure di welfare aziendale;
  • riduzione del carico fiscale e contributivo, grazie alla riduzione del cuneo fiscale.

per i/le lavoratori/trici

  • promozione della conciliazione vita-lavoro, grazie ai servizi di time saving (da lavanderia al disbrigo di pratiche amministrative, fino al maggiordomo aziendale); ai servizi per l’infanzia e l’adolescenza (asili nido, ludoteche, centri estivi, voucher per l’acquisto dei servizi di cura) o la cura e assistenza a familiari anziani;
  • sostegno al reddito, grazie a misure come il carrello della spesa, i buoni pasto, la mensa aziendale, l’erogazione di borse di studio, i rimborsi per l’acquisto di testi scolastici, etc;
  • tutela dei bisogni previdenziali e assistenziali, grazie a misure come l’assistenza sanitaria integrativa, le convenzioni per analisi ed esami specialistici, per la prevenzione e diagnosi precoce dei tumori, le cure dentarie, etc.;
  • promozione del benessere ricreativo, culturale, sportivo, grazie a convenzioni o abbonamenti a palestre, teatro, cinema, etc;
  • sostegno alla mobilità casa-lavoro: navette aziendali, auto aziendali, buoni benzina, abbonamenti al trasporto pubblico, etc;
  • incremento del potere di acquisto, grazie alla riduzione dell’imponibile fiscale.

Quali agevolazioni sono previste per il welfare aziendale?

Gran parte delle misure di welfare erogate nel rispetto del quadro normativo vigente (artt. 51 e 100 del T.U.I.R. – Testo Unico delle Imposte sui Redditi) consentono la completa deducibilità dei costi per l’azienda e non concorrono alla formazione di reddito di lavoro per il dipendente. Ciò consente di offrire al dipendente, a parità di costo per l’azienda, un valore superiore di beni e servizi rispetto a un aumento retributivo di tipo monetario e di perseguire obiettivi di ottimizzazione fiscale e contributiva a vantaggio sia dei lavoratori che dell’impresa, oltre che di fidelizzazione, motivazione e attrazione delle risorse umane. La disciplina del premio di risultato prevista dal Decreto attutivo dei commi dal 182 al 191 della Legge n.208/2015 (Legge di stabilità 2016), prevede, inoltre, la possibilità – tramite la definizione di un accordo aziendale – di sostituire in tutto o in parte il premio con l’erogazione di servizi di welfare aziendale: in questo caso si applica la totale detassazione e decontribuzione.

©2016  M74SOLUTION Srl - P.IVA 07872240721 - PRIVACY POLICY

Sede Operativa Via Nicolai, 16 - Bari | ArchiMake

ADV StudioARTESIA.it

Log in with your credentials

Forgot your details?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi