La leadership gentile: uno strumento di cambiamento e crescita personale

“La sfida della leadership è di essere forte, ma non brutale; gentile, ma non debole; temerario ma non prepotente; riflessivo, ma non pigro; umile, ma non timido; fiero, ma non arrogante; dotato di umorismo; ma senza follia.”
Jim Rohn

La leadership è l’arte di motivare un gruppo di persone nel perseguire il raggiungimento di un obiettivo comune. È importante per un leader saper ispirare gli altri e soprattutto essere preparato a farlo, attraverso il proprio comportamento, la propria condotta, i valori trasmessi e soprattutto mediante l’ascolto attivo dei bisogni e delle istanze provenienti dalle persone con cui si collabora.  

In un recente articolo pubblicato da Forbes, Alessandro Zollo, amministratore delegato di Great Place to Work Italia, azienda di consulenza e leader nell’analisi del clima aziendale, spiega che sta emergendo la figura del leader gentile, ovvero colui che motiva i propri collaboratori, invitandoli a dare il meglio: “il capo d’impresa in questione si dimostra un vero e proprio coach, un punto di riferimento per tutti coloro che fanno parte del luogo di lavoro”.

La leadership gentile, però, potrebbe rappresentare un paradosso. Come è possibile guidare gli altri essendo gentile? Non si rischia di perdere la propria credibilità o l’autorevolezza?
In realtà, adottare uno stile di leadership improntato alla gentilezza significa dare direzione, gestire le emozioni e creare senso, elemento ancora più importante quando si ha a che fare con una squadra da remoto, condizione ormai peculiare nella nuova era del lavoro ibrido e dello smart working.

Le 10 soft skills per un leader di successo

Dai dati estrapolati da alcune ricerche internazionali dell’European Business Review e del Governo del Queensland sono emerse le 10 soft skills maggiormente associate alla figura di un leader di successo, tra le quali rientra anche la gentilezza, intesa come un’abilità interpersonale fondamentale nella costruzione della relazione con l’altro:

  1. Ascolto attivo. Un buon leader deve accogliere le opinioni di tutti coloro che compongono l’azienda e rispondere in modo costruttivo.
  2. Motivational speaking. Essere un oratore motivazionale significa presentare positivamente le proprie idee e incoraggiare gli altri a seguire il loro modo di pensare.
  3. Empatia. È la chiave da possedere per comprendere le esigenze dei colleghi e conseguentemente dell’azienda.
  4. Abilità interpersonali. Tra tutte, spiccano la gentilezza e la sincerità, fondamentali per alimentare relazioni efficaci tra le mura, anche virtuali, del posto di lavoro.
  5. Gestione dei conflitti. Saper gestire e negoziare le cause dei conflitti favorisce uno scambio di opinioni più efficace e costruttivo.
  6. Leadership supportiva. Tra i compiti del buon leader c’è anche quello di far sentire importanti i propri collaboratori, rendendoli un punto di riferimento per attività aziendali di rilievo.
  7. Comunicazione efficace. Deve essere in grado di comunicare in maniera efficace e chiara con i suoi collaboratori e clienti.
  8. Time management. È la capacità di saper gestire e organizzare il lavoro rispettando le scadenze previste.
  9. Feedback. I giudizi altrui sono di fondamentale importanza per aiutare le persone che ci circondano e migliorare sia dal punto di vista professionale che personale.
  10. Flessibilità. Un leader deve sapere adattarsi alle diverse situazioni lavorative e trovare soluzioni ad eventuali problemi di percorso.

La cultura della gentilezza in azienda non solo rende la forza lavoro più felice, ma può avere un impatto positivo sui profitti: quanto più il lavoratore si sentirà apprezzato, tanto più alta sarà la sua dedizione al lavoro e di conseguenza la sua produttività.
In conclusione, all’interno di un’azienda, fare formazione sullo sviluppo delle competenze trasversali significa investire sulle persone per aumentare le competenze del singolo e del gruppo di lavoro. Di conseguenza, il risultato non riguarderà solo la crescita professionale delle persone ma anche quella del business aziendale. 

Raffaella Stella

Tags:

©2016  M74SOLUTION Srl - P.IVA 07872240721 - PRIVACY POLICY

Sede Operativa Via Nicolai, 16 - Bari | ArchiMake

ADV StudioARTESIA.it

Log in with your credentials

Forgot your details?