Circolare sulle novità della legge di bilancio 2018

Sintesi delle maggiori novità in tema di lavoro della nuova legge di bilancio:

A) Bonus 80 euro 2018: entrano in vigore le nuove soglie di reddito bonus 80 euro 2018 che aumentano e passano pertanto da 24.000 euro a 24.600 e da 26.000 a 26.6000 euro.

B) Aumento del limite di reddito per essere considerati figli a carico: dal 2018, è stato previsto l’aumento del limite di reddito:

  • 4.000 euro, per i figli fino a 24 anni;
  • 2840,5 euro per i figli dai 25 anni in poi.

C) Da Luglio 2018 saranno vietati i versamenti per contanti delle somme dei cedolini paga. Sono compresi anche gli acconti mensili che devono essere tracciati tramite assegno o bonifico bancario. La sanzione amministrativa va da euro 500,00 ad euro 1000,00. La firma sulla busta paga non sarà più considerata prova dell’avvenuto pagamento.

D) Credito d’imposta per le spese di formazione sostenute nel 2018 nei settori tecnologici.

E) Deducibilità irap dei lavoratori stagionali per l’anno di imposta 2018, ai seguenti soggetti:

  •  società di capitali ed enti commerciali;
  • società di persone e imprese individuali;
  • banche e altri enti e società finanziari;
  • imprese di assicurazioni;
  • persone fisiche e società semplici e quelle ad esse equiparate;
  • alcuni soggetti del settore agricolo,

è consentita la piena deducibilità (in luogo del 70%) per ogni lavoratore stagionale impiegato per almeno 120 giorni per due periodi di imposta a decorrere dal secondo contratto stipulato con lo stesso datore di lavoro nell’arco temporale di due anni a partire dalla data di cessazione del precedente contratto.

Welfare aziendale: incluse anche le spese per il trasporto pubblico

Con la Legge di Bilancio 2018 il Legislatore sceglie di continuare sulla strada tracciata dalle precedenti Manovre, in particolare inserendo il trasporto pubblico nel paniere di prestazioni di welfare previste dall’art. 51 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi (TUIR) e continuando a sostenere economicamente le imprese che intendono introdurre beni e servizi di welfare come strumenti integrativi la retribuzione.

Legge di Bilancio 2018

La legge di bilancio 2018 è stata approvata il 23 dicembre 2017 ed è in attesa di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.  E’ strutturata in un unico articolo con 1181 commi. Viene dedicato molto spazio alle misure in materia di occupazione, welfare, previdenza e assistenza. Di seguito  i principali provvedimenti, elencati  nell’ordine di trattazione all’interno della legge:

  • 1, commi 100-108: Incentivi per assunzione giovani al primo impiego
  • 1, comma 109: Incentivi per assunzioni da parte di cooperative sociali di soggetti “rifugiati”
  • 1,comma 117: sgravi contributivi agricoltori diretti e imprenditori agricoli under 40
  • 1, comma 132: incremento soglie reddituali del bonus di “80 euro”;
  • 1, comma 133: proroga per la CIGS;
  • 1, comma 134: finanziamento istituti di patronato
  • 1, comma 136: accordo di ricollocazione
  • 1, comma 137:  aumento ticket  datore di lavoro per licenziamento collettivo;
  • 1, commi da 146 a 153:  incremento requisiti pensionistici ed adeguamento alla speranza di vita
  • 1, comma 160:  ampliamento esodo anticipato L.92/2012 “isopensione”;
  • 1, commi da 162 a 167: APE e lavoratori precoci;
  • 1, commi 168 e 169: stabilizzazione e semplificazione RITA;
  • 1, commi 186-187: prestazione una tantum a favore dei malati di mesotelioma
  • 1, commi da 190 a 197 e da 199 a 200: potenziamento del contrasto alla povertà;
  • 1, comma 218: divieto di licenziamento dopo di denuncia di molestie;
  • 1, comma 220: Incentivi per assunzioni di donne vittime di violenza di genere;
  • 1, commi da 223 a 225: Proroga convenzioni LSU;
  • 1, comma 246: benefici pensionistici per l’esposizione all’amianto;
  • 1, comma 247: benefici pensionistici in favore dei lavoratori delle fibre ceramiche
  • 1, commi 248 e 249: proroga dell’assegno di natalità (bonus bebè);
  • 1, commi 250-251: fondo assistenza dei giovani al di fuori della famiglia
  • 1, comma 368 : lavoro occasionale per assistenti di stadio “steward”
  • 1, comma 369: fondo unico  movimento sportivo italiano
  • 1, comma 373: registro Agenti sportivi
  • 1, comma 443: società tra avvocati;
  • 1, commi 465-466: legittimo impedimento del difensore per maternità
  • 1, comma 474: natura privilegiata dei crediti  per contributi integrativi Casse di previdenza  professionisti;
  • 1, comma 487: equo compenso per alcune prestazioni professionali;
  • 1, comma 635: maternità per ricercatori assunti a tempo determinato.

                                                                                                                  Autore: Vincenzo Perrone

Tags:

©2016  M74SOLUTION Srl - P.IVA 07872240721 - PRIVACY POLICY

Sede Operativa Via Nicolai, 16 - Bari | ArchiMake

ADV StudioARTESIA.it

Log in with your credentials

Forgot your details?